HISTORY - ASCOLTA Pooh Tribute Band

Vai ai contenuti

Menu principale:

BAND



La nostra storia dura da 12 anni.
Ci sono stati momenti esaltanti ed altri molto difficili.
In questa pagina, vogliamo riavvolgere il nastro un pò e ripensare a quegli anni senza fiato.
E' una storia che a volte ci ha fatto ridere per la goia ed altre volte ci ha fatto piangere per alcune delusioni.
Non sapremo di preciso quando questa avventura finirà, ma la cosa rassicurante è che siamo ancora su quella strada...

2004-2009
CESARE CAMPA - ANDREA AMBROSINI - DOMENICO VERDUCCI - ANDREA CUPPINI

Gli ASCOLTA nascono nel 2013 ma, in realtà, come formazione sono presenti da anni con il nome BOOMERANG.

La storia inizia nel settembre 2004, a CASTELNUOVO RANGONE (MO) da un'idea di
ANDREA AMBROSINI (tastiere e voce).
Da questo suo desiderio, cresce la volontà di trovare altri tre appassionati che, come lui, vogliano cimentarsi in quei ruoli: Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D'Orazio.
Possiede una sala prove attrezzata dove è possibile fare musica quando e come vuole e, quindi, problemi di natura logistica ed organizzativa sembrano non esistere, basta solo trovare gli elementi giusti !

E così, al primo appello, risponde
DOMENICO VERDUCCI (chitarra e voce).
Domenico è un chitarrista di Treviso che ha suonato pop e rock in parecchie formazioni del veneto.
Anche lui appassionato dei Pooh e, più precisamente, di Dodi Battaglia non vede l'ora di avere questa occasione per suonare la musica che più gli piaceva.
Andrea e Domenico, quindi, si organizzano immediatamente per trovare gli altri due elementi che mancano per completare la formazione.

Dopo circa un mese, da Bologna, ricevono una telefonata da
CESARE CAMPA (basso e voce) che è molto interessato al progetto.
L'approccio con la band è immediatamente positivo e sembra proprio che abbiano trovato l'elemento giusto sotto molti punti di vista.
Cesare, infatti, è un musicista che può aiutarli a gestire molti aspetti artistici grazie ad un'attento spirito d'osservazione nella cura dello spettacolo.

Passano ancora un paio di settimane e Domenico trova l'ultimo elemento per comporre la band: si chiama
ANDREA CUPPINI (batteria e voce).
Andrea è un musicista di professione e, quindi, è nell'ambiente giusto e, soprattutto, ama la musica italiana.
I Pooh rappresentano, per lui, una leggenda del pop italiano e quindi meritevoli di particolare attenzione.
Peraltro, in tanti anni di mestiere a suonare in giro per l'Italia, Andrea è riuscito a realizzarsi professionalmente aprendo una sala d'incisione a Bologna ed una piccola casa discografica che, a tutt'oggi, propone giovani artisti emergenti del bolognese.
Abbandonando, quindi, il lavoro da turnista e dedicandosi interamente allo studio di registrazione, ha sicuramente un pò più di tempo per dedicarsi ad un progetto interessante come quello dei Boomerang.
Dal punto di vista delle innovazioni tecnologiche e per la conoscenza dell'ambiente musicale, Andrea diventa un elemento importante per lo sviluppo del progetto.

Ma gli incontri in sala prove tra i quattro sono radi e, complici gli impegni lavorativi personali e la distanze kilometriche proibitive da colmare, passa un anno senza grossi clamori e senza esibizioni dal vivo.

Nel novembre 2005 la grande svolta che ha cambiato il destino del gruppo.
I POOH, per l'occasione del loro quarantennale, annunciano di voler selezionare, in tutta Italia, le tribute band che meglio rappresentano la loro musica !
Una grande occasione che hanno i Boomerang per mettersi alla prova e per capire se sia il caso o no di proseguire nel progetto.
Dopo aver registrato una demo in studio, il materiale viene inviato alla Tamata senza grosse illusioni.
Nel gennaio 2006 arriva, da Milano, una telefonata meravigliosamente inaspettata:
i Pooh hanno deciso che i Boomerang parteciperanno alla selezione finale insieme alle altre nove migliori tribute band d'Italia !
Questa notizia accende nuovi entusiasmi e la band si carica a mille per prepararsi all'evento più unico che raro.
Quindi, nei primi giorni di febbraio, i BOOMERANG DI MODENA (vengono definiti così dall'organizzazione per non essere confusi con gli omonimi di Bergamo) si trasferiscono a PONTE DI LEGNO (BS) per passare tre giorni sul palco dei Pooh a provare l'esibizione insieme alle altre band provenienti da tutta Italia.
L'evento viene anche seguito, con tanto d'interviste a tutti i protagonisti, dal programma televisivo LA VITA IN DIRETTA, trasmesso sulla RAI.
Nel backstage i gruppi fremono per esibirsi ed essere giudicati dai loro beniamini ed i Boomerang, quella sera, eseguono due successi del repertorio anni novanta della storica band: CERCANDO DI TE e NON LASCIARMI MAI PIU'.
Gli oltre 2000 spettatori presenti al palazzetto dello sport, sembrano gradire molto la loro performance e quindi, per il gruppo, diventa un ottimo biglietto da visita per il futuro.
Per l'occasione, VIDEOITALIA trasmette l'intera serata in tutto il territorio nazionale e, dopo un paio di mesi, viene anche pubblicato un cd con tutte le esecuzioni live dei dieci gruppi partecipanti.

Dopo l'esperienza indimenticabile di Ponte di Legno, i Boomerang iniziano seriamente a lavorare per proporsi finalmente al pubblico.
Il repertorio viene elaborato con l'idea di raccontare, cronologicamente, la storia dei quarant'anni della storica band.
E' un'idea ambiziosa ed affascinante e, per riuscire a conciliare gli impegni lavorativi dei quattro con la realizzazione definitiva del progetto, ci vuole tanto tempo.
Tra mille difficoltà e numerosi alti e bassi, nel gennaio del 2008, finalmente, lo spettacolo è pronto per essere proposto davanti al pubblico !
Oltre quaranta canzoni suonate in più di due ore di concerto...il brano d'apertura è LA GRANDE FESTA che dà titolo al loro primo tour.
Nell'estate di quell'anno inizia, quindi, la storia live dei Boomerang ed i risultati sono subito interessanti, tanto che lo spettacolo sarà replicato anche per tutta la stagione 2009 con l'ausilio anche delle immagini storiche dei Pooh che scorrono nel fondale del palco !
In quest'ultimo anno, però, iniziano a nascere le prime incomprensioni del gruppo con Andrea, il batterista, e quindi si apre la prima storica crisi interna.

2010
CESARE CAMPA - ANDREA AMBROSINI - MICHELE MAZZETTO - DOMENICO VERDUCCI

Nel 2010 il primo grande cambiamento di formazione.
In quell'anno, infatti, Andrea è preso molto dal suo lavoro di turnista e tecnico del suono, quindi dedica poco tempo ed energie al progetto Boomerang.
Questo provoca malessere all'interno del gruppo, fino al punto che nasce l'idea di trovare un'alternativa che si concretizza nella primavera del 2010 quando
MICHELE MAZZETTO prende il posto di Andrea Cuppini alla batteria.
Michele è prontissimo e pieno d'entusiasmo, ed è pronto per il nuovo tour dei Boomerang che si chiama ANCORA UNA NOTTE INSIEME ed è ispirato all'omonimo album che, strano il destino, è l'album d'addio di Stefano D'Orazio.
L'esordio è davanti ad oltre 2000 persone nel concerto di Piazza Signori a TREVISO.
E' un tour bello e Michele sembra davvero molto affidabile integrandosi sempre di più al gruppo concerto dopo concerto.

A fine estate viene realizzato un altro sogno nascosto in un cassetto da anni: una nuova sala prove con annesso studio di registrazione.
Come nuovo laboratorio di musica, viene scelta una casa nella zona di CARPI (MO) ed i lavori sono lunghi ed estenuanti perchè viene costruita da zero.
E' il nuovo "posto felice" dei Boomerang ma, durante la sua realizzazione e subito dopo, si percepisce l'inizio di una crisi profonda che porta il nome di Domenico.

E' l'inizio del 2011 ed i ragazzi stanno preparando il nuovo repertorio per il tour estivo che si chiamerà DOVE COMINCIA IL SOLE, ispirato al nuovo album uscito, ma Domenico non sembra più avere l'entusiasmo di un tempo .
In sala prove si respira un'aria di stanchezza ed, a questa nuova situazione difficile, i Boomerang stentano a reagire ma tutto dura circa tre mesi quando, preoccupati di non riuscire ad onorare gli impegni già presi per l'estate, iniziano a guardarsi intorno e, come nel caso del batterista, a cercarsi un'alternativa.

2011-2013
CESARE CAMPA - ANDREA AMBROSINI - MICHELE MAZZETTO - IVAN GEMMA

Dopo alcune ricerche, Cesare contatta un talentuoso chitarrista mantovano, trapiantato a Milano, di nome IVAN GEMMA.
E così, a tempo di record, Ivan impara tutto il repertorio ed elabora le sonorità giuste da riprodurre dal vivo con le sue chitarre.
All' inizio di maggio, quindi, Ivan entra ufficialmente nei Boomerang e, dopo circa un mese, inizia il tour che è breve ma intenso.
Nel gruppo si respira un'aria nuova ed elettrizzante e questo è solo il preludio ad un 2012 che sarà meraviglioso !

Nel 2012 i Pooh fanno uscire un cofanetto di dvd dal titolo LEGEND, dove vengono riproposti vecchi video degli anni passati.
L'ispirazione arriva spontanea, ed i Boomerang non possono lasciarsi sfuggire l'occasione d'intitolare così il nuovo tour !
Grazie a Legend vengono ripescate canzoni che solo i veri fan possono conoscere, per un concerto di oltre due ore e mezza e composto da più di cinquanta brani !
E' tutto pronto per il nuovo tour quando una brutta e drammatica tegola cade addosso al gruppo e si chiama terremoto.
I Boomerang vengono colpiti direttamente dal sisma e la sala prove diventa inagibile fino al punto che le prove generali vengono fatte all'aperto.

Ma, come dice una nota canzone dei Pooh, la musica non si ferma e quindi inizia il tour più bello della storia dei Boomerang !
Il pubblico è la marcia in più di questo Legend Tour...spesso le persone rimangono numerose anche oltre la fine dello spettacolo e nasce così un forte legame con il gruppo.
E' l'anno in cui i Boomerang vedono crescere sempre di più l'entusiasmo di chi li ascolta e suonano, per la prima volta, anche nei teatri.
E' anche l'anno di alcuni concerti fatti a scopo benefico, per la stessa causa di cui sono stati colpiti, raccogliendo così consensi anche dalla stampa locale nei luoghi degli eventi.
Questo è anche l'anno dell'ultimo tour come Boomerang perchè poco prima di Natale, e dopo più di otto anni, decidono di cambiare identità.
Incosapevolmente, nel 2004, Andrea battezzò la sua creatura con questo nome poi, nel 2006, scoprirono di non essere gli unici ad averlo.

Nel 2013 Andrea, Cesare, Michele ed Ivan decidono di cambiare abito...e lo fanno per essere riconosciuti meglio.
Non è facile per il gruppo staccarsi dal passato ma, come si dice spesso, l'importante è mantenere l'essenza di ciò che fai.
E quando Il senso e la dedizione rimane immutato, le belle occasioni ti vengono a cercare...
Nel Marzo di quell'anno, infatti, Red Canzian rende pubblico un progetto che coinvolgerà le migliori tribute band dei Pooh.
Si tratta di incidere un brano, scelto dalle band stesse, dentro il famoso Studio Q alla Tamata di Milano !
Un brano per band, quindi, verrà inserito in una compilation che verrà prodotta e venduta dai Pooh a livello nazionale.
In questo studio i Pooh hanno inciso e mixato tutti gli album dal 1999 al 2009 ed il progetto coinvolge anche i loro tecnici, quindi l'occasione rimane irripetibile anche per incidere un album intero...e gli Ascolta non se la fanno scappare !
L'esperienza al Q Studio è meravigliosamente stimolante anche per il tour che sta arrivando insieme all'estate.
I concerti sono coinvolgenti ed, in alcuni casi, trionfali per l'entusiasmo che genera tra il pubblico.
L'introduzione del concerto ha il contributo della voce originale di Red Canzian, che recita una parte del testo di Ascolta esclusivamente per loro.
Il Veneto si consacra come terra promessa per i quattro...addirittura inizia a crearsi un seguito molto numeroso !
Ma, qualche giorno prima del concerto di Molveno, Ivan annuncia che quello sarà l'ultimo concerto insieme agli altri tre...
Purtroppo, la troppa distanza ed altri problemi personali, spingono Ivan ad abbandonare il progetto...per il gruppo è una pesante tegola che cade sulla testa.
Tutti gli impegni del gruppo vengono, così, annullati ed inizia immediatamente la caccia al nuovo Dodi Battaglia.

2014-2015
CESARE CAMPA - ANDREA AMBROSINI - MICHELE MAZZETTO - DAVIDE PORCELLI

Sostituire Ivan non è impresa facile perchè, negli ultimi tre anni, ha contribuito in maniera determinante ad elevare la qualità del gruppo.
Ma Andrea, Cesare e Michele sono caparbi e, soprattutto, tanto appassionati per quello che fanno...la bellissima storia non può finire così !
Molti chitarristi rispondono alla proposta e la scelta, quindi, diventa accurata, difficile ma non impossibile.
Quando ormai tutto sembrava deciso, all'ultimo minuto, si propone per l'audizione un giovane ragazzo di nome
DAVIDE PORCELLI.
Davide è pugliese ed è un musicista di professione che vive a Verona da qualche anno.
Studia al conservatorio e colpisce soprattutto perchè conosce bene la musica dei Pooh ed ha un suono molto simile a quello di Dodi.
Già dalla prima audizione, si sente riaccendere la macchina della musica che si era, momentaneamente, fermata...
Davide, con grande disponibilità, si cala subito nel ruolo e le sensazioni sono molto positive...non c'è dubbio: è lui il nuovo chitarrista !
Per presentare Davide al loro pubblico, i ragazzi registrano il video de LA MIA DONNA nello studio di Carpi e lo pubblicano, come regalo, la sera della vigilia di Natale.
Pieni d'entusiasmo, si preparano per quello che sarà un tour ricco di soddisfazioni e, visto l'aumentare del loro seguito, decidono di fondare un ASCOLTA FAN CLUB.

Il nuovo anno inizia con il posticipato festeggiamento del decennale della band e che preannuncia uno scoppiettante 2015 ricco di importanti novità.
Ed infatti, il Tour estivo sarà il più bello ed emozionante fatto fino a quel momento, con un successo di pubblico inaspettato.
Durante l'inverno, i quattro si preparano per uno spettacolo nuovo e mai uguale in ogni concerto.
Oltre al nuovo spettacolo, vengono composti i primi due inediti della band: C'ERA UN PO' DI PIU' e LEI E'.

2016-2017
PATRIZIO BONAN - CESARE CAMPA - ANDREA AMBROSINI - GIANLUCA GIORDANO

Purtroppo, dall'inizio deL 2016, all'interno della band iniziano ad insinuarsi improvvisi ed imprevisti malumori che porteranno ad una rottura definitiva nei due mesi successivi.
La causa finale e definitiva della spaccatura interna, avviene nel momento che Michele rimane infortunato subito dopo il secondo concerto del Tour.
Grosse divergenze sulla gestione dell'emergenza batterista, portano Davide ad annunciare l'abbandono della band.
E' il momento più difficile della storia del gruppo, perchè d'improvviso vengono a mancare di colpo due elementi.

Ma Andrea e Cesare sono decisi a fare di tutto per salvare il Tour e, probabilmente, la stessa sopravvivenza della band.
Vengono così ingaggiati
LELE VERONESI (batteria) e GIANLUCA GIORDANO (chitarra) che, in tempo da record, riescono a studiarsi tutto il concerto per far ritornare gli Ascolta sul palco nel minor tempo possibile.
Infatti, in poco meno di un mese dall'accaduto, gli Ascolta tornano sulle scene con grande entusiasmo e caparbietà.
Siccome Lele è un professionista impegnato in tante situazioni, Andrea, Cesare e Gianluca si mettono a cercare un batterista che possa garantire la sua presenza per tutto il Tour.
Ecco così che, per chiudere il cerchio, viene ingaggiato
PATRIZIO BONAN.
Nel frattempo, durante la lunga convalescenza, Michele decide anche lui di lasciare la band motivato dal mancato superamento dei malumori precedenti al suo infortunio.

Nascono così i nuovi Ascolta, pieni di rinnovato entusiasmo ed energia.
Il Tour 2016 diventa, finora ed inaspettatamente, il più emozionante e lungo della loro storia.
Gianluca e Patrizio si integrano nella band perfettamente ed i concerti diventano un trionfo di pubblico e pieni di complimenti.
La chitarra graffiante di Gianluca ed il tiro della batteria di Patrizio, cambiano volto musicale agli Ascolta, senza intaccare la qualità delle voci storiche di Andrea e Cesare.

Un 2017 che attende gli Ascolta per confermare tutta la passionalità e la qualità che è stata costruita in anni di enormi sacrifici e di costanza.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu